admin

youthjobs

J’ACCUSE: La mia generazione derubata

Posted by | Economia | No Comments

di Matteo Zola

 

La mia generazione è stata derubata. Non del sogno della prosperità e del consumo, un sogno che non è il nostro. Ma della realtà della dignità e del diritto.

Alla mia generazione è stato rubato il futuro, immolato sull’altare di un presente insostenibile che una classe dirigente cieca e incapace continua a voler mantenere immutato. Read More

copertina rivoluzione

Ai nostri figli

Posted by | Costume e Società | No Comments

di Fiorella Mannoia

Che cosa evoca oggi la parola rivoluzione? Che cos’é oggi rivoluzionario? Viviamo in una sorta di mondo alla rovescia, dove l’illecito é diventato normale, dove i politici fanno spettacolo e gli attori, i cantanti, i comici, si occupano di politica. Dove i diritti vengono scambiati per favori. Dove la cultura é giudicata superflua e dispendiosa, praticamente inutile.

Read More

immagine einstein

Condividere la conoscenza

Posted by | Scienza e Innovazione | No Comments

di Carnera

Accesso Aperto

Un sistema regolato da monopoli che decidono prezzi e regole per la pubblicazione scientifica. Università, biblioteche e autori che subiscono contratti e condizioni costosi e senza i benefici di un mercato regolato dalla concorrenza.

Questo è lo scenario. Anche se qualcosa sta cambiando.  Read More

words

Parole per questo tempo duro

Posted by | Economia | No Comments

di Luigino Bruni

Alcuni sono fermamente convinti che il peggio della crisi sia ormai dietro di noi; altri altrettanto persuasi che la ‘grande crisi’ sia appena incominciata. In realtà, ciò che è certo è che dobbiamo iniziare a prendere coscienza che è proprio la parola ‘crisi’ a non essere più adeguata ad esprimere il nostro tempo. Ci troviamo, infatti, dentro un lungo periodo di transizione e di cambio di paradigma, iniziato ben prima del 2007 e destinato a durare ancora a lungo. Dobbiamo quindi presto imparare a vivere bene nel mondo come ci si dà oggi, compreso il suo lavoro. Ma dobbiamo imparare un nuovo lessico economico, che sia adeguato prima a farci comprendere questo mondo (non quello di ieri), e poi offrirci strumenti per poter agire e magari migliorarlo.

Read More

Senza titolo-4

Col talento non (sempre) si mangia ma si vive

Posted by | Arte e Cultura | No Comments

di Alessandro D’avenia

Non dobbiamo correre il rischio di confondere il talento con la professione. Quando incontriamo una persona per la prima volta, gli chiediamo: che fai?
È vero, il fare – oggi più che mai purtroppo –  definisce l’essere come sua lampante (e non esaustiva) manifestazione, ma se avessi posto questa domanda ad un mio caro amico qualche anno fa mi avrebbe risposto: l’impiegato in banca. Dopo cinque anni di studi di economia era felicemente sistemato. Ma soffriva come un cane, il suo talento era altrove, non nella sicurezza economica.